La compagna Khalida Jarrar è finalmente libera!

Membro del Consiglio Legislativo Palestinese nella lista del Martire Abu Ali Mustafa -FPLP, Khalida Jarrar venne arrestata il 2 aprile 2015 dall’esercito d’occupazione che, senza alcuna accusa o processo, non fece altro che applicare l’infame misura della “detenzione amministrativa”. La compagna Jarrar è una minaccia per l’entità sionista: la sua incessante lotta per i diritti dei prigionieri politici, lungo i 13 anni che l’hanno vista impegnata all’interno dell’associazione Addameer, e la forte denuncia delle condizioni di prigionia come Presidente della Commissione parlamentare, l’hanno condotta a sperimentare sulla propria pelle quello stesso ingranaggio repressivo contro il quale, da oltre 20 anni, si mobilitava. Tuttavia il “cambio di prospettiva” ha reso solo più chiara la visione e più ferrea la convinzione.

Khalida Jarrar, come lei stessa scriveva pochi mesi fa dalla sua fredda cella, si è sempre rivolta ai popoli di tutto il mondo chiedendo di schierarsi al fianco dei detenuti palestinesi, di schierarsi dalla parte di coloro che sono alla ricerca di giustizia e libertà. Ha sempre condannato l’occupazione e lottato per la sua fine, continuando a credere che questo sia dovere di tutti, dei palestinesi come di noi internazionalisti. Oggi possiamo celebrare una vittoria, una vittoria che appartiene ai compagni ed alle compagne di Khalida, ai suoi familiari, a tutto il popolo palestinese, alle sterminate masse popolari che in tutto il mondo gridano “Abbasso l’occupazione e che possa il popolo palestinese godere della piena libertà sulla propria terra!”.

La gioia per la liberazione della compagna Jarrar è grande e ci rende consapevoli dell’importanza di continuare a lottare senza sosta per la libertà di Ahmad Sa’adat e di tutti i prigionieri politici palestinesi (6 membri del Consiglio Legislativo e gli oltre 7mila uomini, donne e bambini), per la giustizia e la verità sul barbaro assassinio del compagno Omar Nayef Zayed, contro l’”Iniziativa francese” che proprio oggi prende il via a Parigi…

Ma intanto, bentornata Khalida!
Fino alla Vittoria!

Comitato del Martire Ghassan Kanafani

Condividi

Per la riproduzione totale o parziale di materiale pubblicato su questo sito, si prega di contattarci tramite l'apposito form.